riserve naturali della regione calabria lago di tarsia foce del crati
 
home page
attività in corso
news ed eventi
galleria fotografica
logo 25 amici della terra italia regione calabria
 
    Seguici su facebook
MAPPA DEL SITO CONTATTI


ENTE
SERVIZI
TERRITORIO
LAGO DI TARSIA
FOCE DEL CRATI
VISITA ALLE RISERVE
L'ATTIVITA' DI EDUCAZIONE AMBIENTALE
BIODIVERSITA'
PROGETTI E ATTIVITA'
PUBBLICAZIONI
RASSEGNA STAMPA
STAGE E FORMAZIONE
CENTRO DI ESPERIENZA AMBIENTALE
» Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti Edizione 2010
» Conclusa l'Edizione 2010 della Settimana sui Rifiuti
» Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2011
» Settima Europea per la Riduzione dei Rifiuti Edizione 2011
» Progetto INFEA
» CONFERENZA REGIONALE SULL'EDUCAZIONE AMBIENTALE
» Campagna Adotta un Nido 2012
» Celebrata la giornata mondiale dell'acqua 2012
» Celebrata la Giornata Mondiale delle Rane - Save The Frogs Day
» Celebrata la Giornata Europea dei Parchi 2012
» Visite guidate alla Sezione Erbario del Crati
» OPUSCOLO BIODIVERSITA' PER IMMAGINI
» Giornata Mondiale per il Monitoraggio dell'Acqua 2012
» La Settimana dei Pipistrelli
» Le Riserve e l'Educazione Ambientale - Convegno
» Settimana Europea Riduzione Rifiuti 2012
» Presentata l'Agenda triennale delle Riserve
» Celebrata la Giornata Mondiale delle Rane 2013
» Sentiero Didattico Riserva Lago di Tarsia
» Settimana Europea Riduzione Rifiuti 2013
» Celebrato il 6° Annual di Save The Frogs Day 2014
» Giornata contro il littering e abbandono rifiuti 2014
MOSTRE E POSTER


newsletter
 
Iscriviti per essere aggiornato sulle iniziative ed eventi
 
 
 
Home page » CENTRO DI ESPERIENZA AMBIENTALE » Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2011

CENTRO DI ESPERIENZA AMBIENTALE

Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2011

E’ l’acqua la protagonista della Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2011, che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
 “A come Acqua”: questo il titolo della sesta edizione dell’UNESCO, alla quale l’Ente gestore delle Riserve del Lago di Tarsia e della Foce del Crati (Amici della Terra Italia), in collaborazione con il Centro di Esperienza Ambientale della Rete INFEA Calabria “A Scuola nelle Riserve”, ha aderito con l’iniziativa “Acqua per la Biodiversità”.

Nella settimana dal 7 al 13 novembre presso il Centri Visitatori e i Laboratori delle Riserve si terranno iniziative con le scuole del territorio, in primis, ma anche con i cittadini sull’importanza dell’acqua per ogni forma di vita sulla terra, compresa quella umana, e sull’uso sostenibile e razionale della risorsa idrica.
Si affronterà la problematica acqua partendo dai dati negativi che vedono il nostro Paese come la prima nazione consumatrice in Europa e tra i primi posti nella classifica in quanto a sprechi, errato utilizzo e gestione insostenibile di una risorsa limitata, dichiarata dall’ONU “bene comune di tutta l’umanità”.
Se poi si tiene conto che il sud Italia è a rischio desertificazione, che l’acqua potabile non raggiunge 50 italiani su 100, che nel Mezzogiorno d’Italia 7 italiani su 10 non riescono a bere dal proprio rubinetto di casa, che la rete di acquedotti risulta inefficiente viene fuori una situazione che rischia di compromettere la continuità della vita sulla terra. A tutto questo si aggiungono i cambiamenti climatici che causano l’abbassamento del livello e della portata dei fiumi, l’alterazione e la scomparsa di habitat, dove vivono specie animali e vegetali legate all’acqua, con il rischio di scomparsa e di perdita di biodiversità.
L’iniziativa, attraverso il coinvolgimento diretto delle scuole, delle istituzioni e della collettività, vuole sviluppare e rafforzare la consapevolezza che l’acqua è una risorsa limitata e che come tale necessita di un uso razionale e sostenibile.

Ancora gli studenti e i cittadini riceveranno la pubblicazione dei risultati dello studio “Quant'acqua sfruttiamo", condotto dal SERI - Sustainable Europe Research Institute per Amici della Terra Europa (Friends of the Earth Europe) nell'ambito della campagna REdUSE sull'uso e il consumo delle risorse in Europa.

Lo studio di Amici della Terra evidenzia come gli Europei, attraverso l'importazione di materie prime e prodotti, consumino molta più acqua di quanta ne estraggano dal proprio territorio e come l'Europa, che è il primo importatore di materie prime a livello globale, può compromettere l'approvvigionamento idrico in zone del pianeta in cui l'acqua risulta essere invece una risorsa scarsa.

I risultati dello studio verranno presentati il prossimo 8 e 9 novembre prossimo in occasione della Conferenza "Responsible or Irresponsible? Europe's resource use and its impacts" organizzata da Amici della Terra Europa (Friends of the Earth Europe) presso il parlamento Europeo a Brussels, insieme alla proposta d’introdurre politiche di monitoraggio e misura delle risorse consumate in Europa utilizzando indicatori di sostenibilità tra i quali l'impronta idrica.


Tarsia (Cs), 5 novembre 2011

Amici della Terra Italia
Ente gestore Riserve Tarsia-Crati






© 2000 - 2019 Ente gestore Riserve Tarsia - Crati | Cod. Fisc 80425370584 | info@riservetarsiacrati.it


Powered by
elabografica web solutions