Ultime notizie dalle Riserve

Condividi...

Svolta con successo la 13a edizione della Notte degli Oscar 2018.

Quest’anno ad ospitare l’importante iniziativa promossa dall’Associazione  “Unione Valle Crati – Citta futura” è stata la cittadina di Tarsia, dove nel settecentesco Palazzo Rossi, Sede direzionale e Centro Visitatori delle Riserve regionali Lago di Tarsia e Foce del Crati, si è tenuto l’evento di fine anno.

Grande è stata la partecipazione di visitatori e appassionati che, da anni, seguono questo affermato appuntamento culturale. A fare gli onori di casa il sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, che si è congratulato con il Presidente dell’Associazione promotrice, Ermanno Arcuri.

Il premio annuale Alto Merito alle Eccellenze di Calabria, prevede la consegna delle sculture del maestro della vetrofusione Silvio Vigliaturo a personaggi, enti, aziende, associazioni che si sono distinti per il loro impegno nel mondo sociale, del lavoro, dell’ambiente e della cultura.

Il premio 2018 è stato conferito all’azienda Agropiccolo; ai Calabrialogos, gruppo etnico-popolare;  all’azienda Dolce Passione; al cardiochirurgo Massimo Conocchia; al Vescovo di Lungro, Mons. Donato Oliverio, ed è proprio quest’anno che l’Eparchia di Lungro festeggia i 100 anni della sua istituzione. Per l’ambiente e la natura il premio è stato attribuito all’Ente gestore delle Riserve del Lago di Tarsia e della Foce del Crati (Amici della Terra Italia).  All’Ente gestore delle Riserve oltre all’Oscar 2018, anche la consegna da parte dei frati Minori del Convento di Sant’Umile di Bisignano della statuetta di Sant’Umile, che nel comune di Tarsia ha operato un miracolo, con la presenza di padre Antonio Martella, Padre Guardiano del Convento di Bisignano e di don Salvatore Belsito dell’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Realizzata dall’Ente gestore delle Riserve  la 1a Giornata Ecologica 2019

Prosegue l’impegno dell’Ente gestore delle Riserve (Amici della Terra Italia) nell’attività di iniziative finalizzate alla tutela della biodiversità, della conservazione delle risorse naturali e della fruibilità.

La prima giornata ecologica del 2019 promossa ed attuata dall’Ente gestore delle Riserve ha visto la riconsegna ai cittadini e alle scolaresche dell’area di fruizione “Bosco Grande – Strette di Tarsia”, adiacente l’importante arteria che collega la terza città della Calabria Corigliano-Rossano e la Sibaritide a Cosenza. Un terrazzo con vista unica sul Lago, che consente non solo di osservare le diverse specie di uccelli, ma offre anche la visione di uno dei pochi lembi di macchia mediterranea pura rimasti in Calabria.

 

Durante la pulizia straordinaria dell’area, grazie all’automezzo e all’operatore messo a disposizione dell’Amministrazione comunale di Tarsia, sono stati raccolti diversi rifiuti indifferenziati.

Resta sempre il problema legato all’abbandono di rifiuti da parte dell’uomo. Il malcostume, sempre più crescente, di gettare i rifiuti in natura, per le strade ed in aree pubbliche, invece, di depositarli negli appositi contenitori.

Una questione culturale su cui l’Ente gestore delle Riserve è fortemente impegnato, soprattutto  nelle scuole, con campagne di informazione e sensibilizzazione sull’abbandono e sulle strategie per una riduzione dei rifiuti; sui modelli insostenibili di produzione e di consumo della nostra società; sulle cattive politiche di gestione e sulla mancanza di sensibilità ed educazione della popolazione.

Ulteriori informazioni sulle iniziative dell’Ente presso gli Uffici delle Riserve o sul portale web www.riservetarsiacrati.it..

 

 

 

 

 

 

Amici della Terra Italia              

Ente gestore Riserve Tarsia-Crati      

Chiudi il menu
error: Content is protected !!