Visita dell’Assessore regionale all’Ambiente Col. Sergio De Caprio alle Riserve

L’Assessore regionale all’Ambiente della Regione Calabria, Col. Dott. Sergio De Caprio, martedì 1° settembre u.s. ha fatto visita alle Riserve naturali regionali del Lago di Tarsia e della Foce del fiume Crati.

Una giornata ricca di impegni iniziata nel primo pomeriggio con la visita della Sede direzionale e dei Centri delle Riserve (Museo di Storia Naturale, Biblioteca Naturalistica Calabrese e Laboratori) di Palazzo Rossi di Tarsia, alla presenza delle Autorità civili e militari, tra cui il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di San Marco Argentano, Capitano Oscar Caruso e il Comandante della Stazione dei CC di Terranova da Sibari, Luogotenente Stanislao Porchia.

L’Assessore De Caprio, dopo i saluti di benvenuto da parte del Sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, assieme al Direttore dell’Ente Riserve Tarsia-Crati, Agostino Brusco e al Dirigente del Settore Parchi ed Aree Protette della Regione Calabria, Giovanni Aramini, ha incontrato i Sindaci dei comuni delle Riserve: Tarsia, Santa Sofia d’Epiro, Corigliano-Rossano e Cassano allo Ionio, con cui ha discusso della gestione e della programmazione degli interventi nelle Riserve, da avviare nel breve e medio termine. Presente al tavolo anche il Commissario dell’Ente Parchi Marini Regionali, Ilario Treccosti.

A seguire l’Assessore, nella Sala Conferenze del Centro Visitatori delle Riserve, ha presentato ai rappresentati dei Consorzi Dop e Igp: Vini DOP Terre di Cosenza; Olio DOP Brutio; DOP Fico essiccato del Cosentino; Clementine di Calabria IGP, ai Sindaci e Amministratori dei comuni delle Riserve e dei comuni di Terranova da Sibari, Crosia, Villapiana e Cariati, le opportunità, anche nel settore agricolo, offerte dalla nuova programmazione che l’Assessorato regionale all’Ambiente ha messo in campo per le aree della Rete natura 2000.

Un percorso obbligatorio, ha tenuto a precisare l’Assessore De Caprio, nelle politiche europee per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e delle risorse naturali, già a partire dal POR 2021/2027, il cui documento di programmazione delle risorse 2021 – 2027 – Quadro di Azioni Prioritarie (PAF) per la Rete Natura 2000 in Calabria è stato di recente adottato dalla Giunta ed approvato dal Consiglio Regionale della Calabria, dietro parere positivo espresso dalla Commissione Europea.

Il dibattito aperto ha fatto registrare gli interventi da parte di tutti gli amministratori locali e dei rappresentanti dei consorzi presenti, i quali hanno plaudito e condiviso il percorso proposto ed avviato dall’Assessore De Caprio.

A conclusione, l’Assessore De Caprio ha partecipato, in videoconferenza, con i docenti Prof. Guido Zolezzi e Prof. Marco Bezzi e gli studenti del Corso di Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio dell’Università degli Studi di Trento alla presentazione dello Stage “Progettazione Integrata delle risorse naturali ed ambientali – un caso di studio: le Riserve naturali regionali del Lago di Tarsia e della Foce del Crati”, in corso tra l’Ateneo Trentino e le Riserve del Lago di Tarsia e della Foce del fiume Crati.