Presentata l’Agenda delle Riserve – Educare alla Sostenibilità
nell’ambito di un convegno tenuto in modalità on-line
su educazione ambientale e sostenibilità

E’ stata presentata mercoledì 21 aprile c.a. l’Agenda 2021-2024 – Educare alla Sostenibilità, realizzata dalle Riserve nell’ambito del Progetto “Biodiversità & Natura – Educare nelle Riserve”.
Il Progetto, finanziato dal Dipartimento Tutela dell’Ambiente all’interno del P.O. Calabria FESR-FSE 2014-2020, Asse VI, Azione 6.5.A.1-S4, ha interessato la popolazione scolastica di ogni ordine e grado, ricadente all’interno dell’Ambito assegnato, oltre a cittadini e visitatori, fruitori dei servizi di educazione, informazione e sensibilizzazione ambientale resi dalle Riserve.
Un’Agenda, della durata quadriennale, rivolta in primis agli alunni delle scuole medie e secondarie e ai docenti, che attraverso un percorso metodologico affronta il tema della biodiversità e delle sue minacce.
Un viaggio che parte nel presentare ed informare sul patrimonio naturalistico presente nelle Riserve del Lago di Tarsia e della Foce del fiume Crati, per proseguire con informazioni sul “Sistema nazionale e regionale delle aree protette”; su “Cosa è Natura 2000”; su “Aree Protette e Biodiversità”.
Il lavoro ha, altresì, inteso affrontare, con dei focus, cinque tematiche le cui alterazioni incidono direttamente e costituiscono una minaccia alla biodiversità e, quindi, alla nostra vita: Acqua; Rifiuti marini (beach litter); Specie esotiche invasive; Incendi boschivi e Cambiamenti climatici.
La presentazione dell’Agenda è stata l’occasione per promuovere un confronto con la Regione Calabria, esperti del settore, del mondo accademico, dirigenti, docenti e studenti su educazione ambientale e sviluppo sostenibile.
Ne hanno discusso, in un convegno on-line, coordinato da Agostino Brusco, Direttore dell’Ente gestore delle Riserve, e alla presenza di studenti e scolaresche interessate; l’Assessore regionale alla Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria, Sergio De Caprio; Maria Luisa Ronconi, professore ordinario di geografia all’Unical e Presidente regionale dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia; Domenico Decaro del FormezPA; Emilio Sperone, docente di Zoologia all’Unical; Giovanni Aramini, Dirigente del Settore Parchi ed Aree Protette della Regione Calabria; Luciano Finati, Diregente del Settore Educazione Ambientale della Regione Calabria; i Dirigenti scolastici Francesco Tallarico, Maria Cinzia Pantusa e Maria Letizia Belmonte; i docenti Anna Scola del Liceo Scientifico – IPA di Spezzano Albanese e Giuseppe Garofalo del Liceo Classico di San Demetrio Corone.
I lavori hanno messo in evidenza l’impegno delle Scuole interessate, dell’Unical e del FormezPA nel contribuire, ognuno per la parte di propria competenza, al rafforzamento dell’educazione alla sostenibilità ambientale, anche attraverso una maggiore interazione scuola-territorio, e quello della Regione Calabria, con l’Assessore De Caprio, che ha dichiarato il proprio impegno e sostegno.

Tarsia (Cs), 22.04.2021

Amici della Terra
Ente gestore Riserve Tarsia-Crati